Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda dgioda » mer 27 lug 2022, 8:54

Buongiorno a tutti,
Mi chiamo Daniele ed è un piacere essere qui con voi. Qualche tempo fa ho ereditato da mio nonno una doppietta inglese "D. Williamson" (Dudley Williamson, attivo all'indirizzo di Londra inciso sul fucile tra il 1906 e il 1911) cal. 12 con cani esterni, canne damascate e marchi di prova di Birmingham (quindi credo sia stato prodotto e provato a Birmingham per essere poi rivenduto a Londra). Ho trovato molte informazioni interessanti sulla storia della famiglia di armaioli Williamson e, senza contare il valore affettivo, mi dispiacerebbe abbandonare la doppietta ai segni del tempo senza preservarla come meriterebbe.

Purtroppo le condizioni attuali della doppietta non sono perfette ma, non essendo nemmeno terribili, mi chiedevo se fosse ragionevole pensare di poter far restaurare questa doppietta nel prossimo futuro e mi piacerebbe intanto ricevere qualche consiglio sulla sua corretta preservazione o su qualche piccolo intervento fai-da-te (ammettendo che sia possibile). Ho comunque in programma di farla vedere da un armaiolo per capire se può ancora sparare, se i marchi di prova sono ancora validi ecc.

Allego alcune foto in modo che possiate capire meglio di cosa parlo. In particolare, ho notato che il legno ha perso colore in alcuni punti (forse è penetrato qualche prodotto per la pulizia? sapevo che l'olio dovrebbe scurire il legno quindi non saprei dire), c'è un po' di ruggine qua e là e le canne presentano evidenti segni di corrosione da ditate non pulite (credo).

GALLERIA FOTO: https://imgur.com/a/Nx8HF9M

Grazie in anticipo e buona giornata!
dgioda
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 26 lug 2022, 13:07
età: 31
prov.: MI

Re: Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda Bruno Biscuso » mer 27 lug 2022, 22:00

dgioda ha scritto:Buongiorno a tutti,
Mi chiamo Daniele ed è un piacere essere qui con voi. Qualche tempo fa ho ereditato da mio nonno una doppietta inglese "D. Williamson" (Dudley Williamson, attivo all'indirizzo di Londra inciso sul fucile tra il 1906 e il 1911) cal. 12 con cani esterni, canne damascate e marchi di prova di Birmingham (quindi credo sia stato prodotto e provato a Birmingham per essere poi rivenduto a Londra). Ho trovato molte informazioni interessanti sulla storia della famiglia di armaioli Williamson e, senza contare il valore affettivo, mi dispiacerebbe abbandonare la doppietta ai segni del tempo senza preservarla come meriterebbe.

Purtroppo le condizioni attuali della doppietta non sono perfette ma, non essendo nemmeno terribili, mi chiedevo se fosse ragionevole pensare di poter far restaurare questa doppietta nel prossimo futuro e mi piacerebbe intanto ricevere qualche consiglio sulla sua corretta preservazione o su qualche piccolo intervento fai-da-te (ammettendo che sia possibile). Ho comunque in programma di farla vedere da un armaiolo per capire se può ancora sparare, se i marchi di prova sono ancora validi ecc.

Allego alcune foto in modo che possiate capire meglio di cosa parlo. In particolare, ho notato che il legno ha perso colore in alcuni punti (forse è penetrato qualche prodotto per la pulizia? sapevo che l'olio dovrebbe scurire il legno quindi non saprei dire), c'è un po' di ruggine qua e là e le canne presentano evidenti segni di corrosione da ditate non pulite (credo).

GALLERIA FOTO: https://imgur.com/a/Nx8HF9M

Grazie in anticipo e buona giornata!


Benvenuto nel forum, l'unica foto che riesco a vedere è questa.
Sembra che sia già stata rimessa a nuovo tempo fa.
Puoi caricare le altre nella parte bassa della pagina
[INVIA ALLEGATO]
Allegati
mvHUX9K.jpeg
Cordialità
Bruno
"la Libertà è reale dove è possibile esprimersi senza censure, chiunque dovesse impedirla o porre limiti al pensiero altrui commette un delitto di estrema gravità. L'autoritarismo e le dittature non consentono il propagarsi delle idee e degli scritti." BBG
Avatar utente
Bruno Biscuso
Moderatore
 
Messaggi: 2319
Iscritto il: sab 14 gen 2012, 22:47
Località: SALENTO - Terra del Sole e degli Ulivi N. 40°23' E. 018° 18'
età: 64
prov.: LE

Re: Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda dgioda » mer 27 lug 2022, 22:36

Grazie per la risposta, prima di tutto! Cliccando sul link che ho inserito nel post dovrebbero vedersi tute le altre... In ogni caso provvederò a inserirle anche come allegato al più presto (purtroppo vanno prima ridimensionate perché troppo grandi).

La doppietta a quanto so non è mai stata restaurata prima, è rimasta per decine di anni in una custodia all'interno di una cassaforte.
dgioda
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 26 lug 2022, 13:07
età: 31
prov.: MI

Re: Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda dgioda » gio 28 lug 2022, 8:35

Ecco qua, ora le foto dovrebbero essere correttamente allegate, grazie di nuovo.
Allegati
00_IMG_20200930_142531358_2_11zon.jpg
IMG_20200930_140813757_HDR_3_11zon.jpg
IMG_20200930_140941413_6_11zon.jpg
IMG_20200930_141942011_7_11zon.jpg
IMG_20200930_141347366_1_11zon.jpg
IMG_20200930_140925992_5_11zon.jpg
IMG_20200930_140920270_4_11zon.jpg
dgioda
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 26 lug 2022, 13:07
età: 31
prov.: MI

Re: Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda Bruno Biscuso » ven 29 lug 2022, 22:16

dgioda ha scritto:Buongiorno a tutti,
Mi chiamo Daniele ed è un piacere essere qui con voi. Qualche tempo fa ho ereditato da mio nonno una doppietta inglese "D. Williamson" (Dudley Williamson, attivo all'indirizzo di Londra inciso sul fucile tra il 1906 e il 1911) cal. 12 con cani esterni, canne damascate e marchi di prova di Birmingham (quindi credo sia stato prodotto e provato a Birmingham per essere poi rivenduto a Londra). Ho trovato molte informazioni interessanti sulla storia della famiglia di armaioli Williamson e, senza contare il valore affettivo, mi dispiacerebbe abbandonare la doppietta ai segni del tempo senza preservarla come meriterebbe.

Purtroppo le condizioni attuali della doppietta non sono perfette ma, non essendo nemmeno terribili, mi chiedevo se fosse ragionevole pensare di poter far restaurare questa doppietta nel prossimo futuro e mi piacerebbe intanto ricevere qualche consiglio sulla sua corretta preservazione o su qualche piccolo intervento fai-da-te (ammettendo che sia possibile). Ho comunque in programma di farla vedere da un armaiolo per capire se può ancora sparare, se i marchi di prova sono ancora validi ecc.

Allego alcune foto in modo che possiate capire meglio di cosa parlo. In particolare, ho notato che il legno ha perso colore in alcuni punti (forse è penetrato qualche prodotto per la pulizia? sapevo che l'olio dovrebbe scurire il legno quindi non saprei dire), c'è un po' di ruggine qua e là e le canne presentano evidenti segni di corrosione da ditate non pulite (credo).

GALLERIA FOTO: https://imgur.com/a/Nx8HF9M

Grazie in anticipo e buona giornata!

Come ho detto in precedenza sembrerebbe che sia stata quantomeno pulita nel tempo, bascula, cartelle e legni.
Il restauro di certe armi non è da tutti si corre il rischio di fare danni irreparabili se in mani sbagliate.
Le canne riportano una damascatura a 'pelle di trota' non più ripristinabile e vanno trattate con garbo per fermare la corrosione.
Il restauro deve rispettare l'originalità dell'arma non alterarla con rimesse a nuovo.
Magari se hai la possibilità di farmela vedere dal vivo posso consigliarti meglio.
Questo è un restauro:
viewtopic.php?f=73&t=2214
Cordialità
Bruno
"la Libertà è reale dove è possibile esprimersi senza censure, chiunque dovesse impedirla o porre limiti al pensiero altrui commette un delitto di estrema gravità. L'autoritarismo e le dittature non consentono il propagarsi delle idee e degli scritti." BBG
Avatar utente
Bruno Biscuso
Moderatore
 
Messaggi: 2319
Iscritto il: sab 14 gen 2012, 22:47
Località: SALENTO - Terra del Sole e degli Ulivi N. 40°23' E. 018° 18'
età: 64
prov.: LE

Re: Restauro doppietta inglese Williamson (1906-11)

Messaggio da leggereda dgioda » lun 1 ago 2022, 21:31

Bruno Biscuso ha scritto:Come ho detto in precedenza sembrerebbe che sia stata quantomeno pulita nel tempo, bascula, cartelle e legni.
Il restauro di certe armi non è da tutti si corre il rischio di fare danni irreparabili se in mani sbagliate.
Le canne riportano una damascatura a 'pelle di trota' non più ripristinabile e vanno trattate con garbo per fermare la corrosione.
Il restauro deve rispettare l'originalità dell'arma non alterarla con rimesse a nuovo.
Magari se hai la possibilità di farmela vedere dal vivo posso consigliarti meglio.
Questo è un restauro:
viewtopic.php?f=73&t=2214


Sono assolutamente d'accordo e apprezzo molto il rispetto per la storia dell'arma che i tuoi restauri dimostrano. Sicuramente è quello che vorrei venisse fatto sulla mia. Purtroppo mi trovo dall'altra parte dell'Italia ma è possibile che in futuro io riesca ad organizzare un viaggio lì con annessa visita per mostrarti l'arma.

Gli elementi che più mi preoccupano al momento sono quelli che ho cerchiato in rosso nella foto in allegato, la corrosione da "ditate", il legno scolorito (chissà perché) e un po' di ruggine qua e là in corrispondenza dei cani e delle incisioni.

Grazie nuovamente per la tua disponibilità.
Allegati
screenshot.jpg
dgioda
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 26 lug 2022, 13:07
età: 31
prov.: MI


Torna a RESTAURI, MECCANICA, ANALISI TECNICHE, DISATTIVAZIONE



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite